mercoledì 30 novembre 2011

Mousse al caffè


Mousse al caffè
Mousse al caffè

Ingredienti
80ml di caffè ristretto
100gr zucchero 
200 ml di panna 
2 uova

Preparazione
Sbattete le uova assieme allo zucchero per almeno 10 minuti, fino a ottenere un composto spumoso. 
Montate la panna, aggiungete il Caffè e amalgamatelo bene fino a ottenere una crema, facendo attenzione a non smontare la panna. Amalgamate quindi le uova insieme con la panna e lavorate fino a ottenere un composto omogeneo che verserete nelle coppette. Mettete in frigo e fate riposare almeno 6 ore prima di servire.

Canon Ixus 220 HS una compatta di alto livello

Canon Ixus 220 HS

La gamma Ixus di Canon, apprezzata da tutti gli appassionati che cercano versatilità e prestazioni elevate da una fotocamera compatta, è stata rinnovata e ampliata lo scorso febbraio con il nuovo modello Canon Ixus 220 HS.Elegante, sottile e innegabilmente raffinato, il nuovo modello è l’ultimo di una serie di fotocamere IXUS ultra-sottili di alta qualità, che armonizza uno stile ancora più accattivante con caratteristiche tecniche più avanzate che mai.
Canon Ixus 220 HS
Il design è quello classico che ha fatto conoscere le compatte Ixus: ultra-sottile e raffinato, con un solido corpo di acciaio inossidabile che abbiamo apprezzato sin dalla prima presa in mano. Lo stile è armonizzato con caratteristiche tecniche avanzate: infatti, troviamo HS System Canon, un inedito sensore CMOS da 12,1 Mpixel, la registrazione di video Full HD con audio stereo, e apprezzate funzionalità di scatto ad alta velocità.
HS System offre prestazioni eccezionali in condizioni di luce scarsa consentendo di catturare l'atmosfera reale del momento senza utilizzare flash né cavalletto. Un processore DIGIC 4 a prestazioni elevate e un sensore ad alta sensibilità garantiscono una qualità delle immagini superiore in qualsiasi condizione.

La struttura estremamente compatta della Canon Ixus 220 HS – spessore di soli 19,5 mm – ospita un sorprendente zoom ottico. L'obiettivo ultragrandangolare Canon da 24 mm è estremamente flessibile e consente di includere ancora più elementi nell'inquadratura, dai grandi paesaggi alle foto di feste in interni. Lo zoom 5x con stabilizzatore ottico d'immagine ti permette di avvicinarti ai più piccoli dettagli senza rischiare di incorrere in foto mosse.


Sul retro troviamo un monitor LCD PureColor II G da 2,7”, ottimo nella fedeltà dei colori e nell’ampio angolo di visione, meno per la risoluzione. Il controllo avviene tramite menu semplici e intuitivi, come da tradizione Canon, per accedere a tutti i principali parametri di scatto e agli automatismi integrati, tra cui Smart Auto che valuta ogni situazione di ripresa tenendo conto di molteplici fattori e seleziona le impostazioni ottimali da 32 variabili, per aiutare i fotografi alle prime armi a catturare l’immagine perfetta.
Durante la prova ho anche valutato le capacità di ripresa video della piccola Canon Ixus 220 HS grazie alla possibilità di registrare filmati di alta qualità in formato Full HD (1080p). Audio stereo di purezza cristallina e IS dinamico garantiscono una qualità video ancora superiore stabilizzando il girato anche in presenza di vibrazioni e oscillazioni. Il connettore HDMI con CEC consente di rivedere i tuoi ricordi direttamente su un televisore HD ed esplorare la galleria utilizzando il telecomando del televisore.
La modalità Video Diario consente di acquisire fino a 4 secondi di azione prima di ogni foto, permettendoti così di unire tutte le clip riprese lo stesso giorno in un solo filmato VGA da aggiungere alla tua raccolta fotografica.
La Canon Ixus 220 HS è disponibile a un prezzo indicativo suggerito al pubblico di 220 euro IVA inclusa.

martedì 29 novembre 2011

Brioche rustica

Brioche rustica

Ingredienti:
  • 500 gr farina
  •  4 uova
  • 100 burro
  • un bicchiere di latte
  • un po' di sale
  • un pizzico di zucchero
  • due cubetti di lievito sciolti in un po' di latte tiepido
  • 200 salame tipo napoletano
  • 200 gr di provolone semipiccante 
  • un poco di parmiggiano
 Preparazione:

brioche rustica
Lavorare le uova con un po' di farina,  aggiungere burro, latte e la restante farina e amalgamare, poi aggiungere sale, zucchero e lievito. Almalgamare il tutto e una volta pronto il composto far lievitare una prima volta per  un'oretta. Successivamente aggiungere il formaggio e il salame mettere nel ruoto (con buco centrale) imburrato e far lievitare ancora un'oretta.Infornare per circa 35 min a 180 gradi.
Nella foto è stato utilizzato un ruoto in silicone a forma di rosa, ma va bene anche uno semplice tondo.
Abbellire il centro vuoto con dei funghi trigolati o dei piselli.







venerdì 25 novembre 2011

Soufflè di formaggio

Soufflè di Formaggio

Ingredienti per 4 persone:
  • 200 g tipo Philadelphia
  • 2 uova
  • 25 g di  farina
  • 5 rametti basilico ed erbe aromatizzate
  • 50 grammi di provolone piccante o emmenthal a fettine
  • sale

Preparazione


Separate i tuorli dagli albumi, amalgamate i primi con il formaggio cremoso (tipo Philadelphia) con l’aiuto di una frusta elettrica ed unite la farina, una presa di sale e le erbe aromatiche tritate finemente. Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale ed amalgamateli al composto precedente mescolando con una spatola.Versate a questo punto le fettine di formaggio (provolone o emmenthal)  Versate l'impasto in una pirofila (diametro 20) e cuocete i soufflè in forno preriscaldato a 180° per circa 25 minuti.














giovedì 24 novembre 2011

Torta di carote e mandorle

Torta di carote e mandorle

Ingredienti per 8 persone
  • 300 grammi di carote
  • 140 grammi di farina
  • 300 grammi di mandorle pelate
  • 300 grammi du zucchero
  • 4 uova
  • scorza grattugiata di limone
  • 20 grammi di burro
  • 1/2 cucchiaio di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • 4 biscotti secchi
  • 1 bicchiere di Rum
Pulite le carote, sbucciatele e tritatele finemente possibilmente con un tritatutto. Sminuzzate le mandorle  e i biscotti. In una terrina sbattete i tuorli con lo zucchero, tenendo da parte gli albumi, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso, poi unite 120 grammi di farina, le carote, la scorza di limone, i bisoctti  e le mandorle amalgamando gli ingredienti uno alla volta. Infine con molta delicatezza incorporate al composto gli lambumi montati a neve e il lievito. Aggiungete un poco di rum.
Versate il composto in una tortiera imburrata e infarinata e cuocete per 45 minuti a 180 gradi (finchè diventa dorata).
Sfornate e dopo averla fatta raffreddare spolverizzate con zucchero a velo.

 

Per decorare servite con delle carote julienne sui bordi del piatto.

Per chi volesse è mpossibile sosituire le mandorle con le nocciole.

IPAD 2, un inutile sfizio?

Ipad 2, inutile sfizio?
Anche io ho ceduto alla fascino di questo dispositivo che a detta di molti viene definito un inutile sfizio. Be con il senno di poi posso dire che questa definizione è giusta al 60% solo. Ma vediamolo nel dettaglio....
Ipad 2 e smartcover abbinabili originali Apple

L' iPad 2 ha un processore Apple A5 dual core affiancato da 512 megabyte di RAM che, secondo Apple, garantisce prestazioni doppie rispetto al modello precedente.
Il minore spessore rispetto alla precedente versione è ben evidente  e le forme sono ancora più morbide e dolci.Gli angoli smussati permettono poi di tenere l’iPad 2 in mano con più comodità mentre il peso di circa poco più di 600g, rimane praticamente invariato e, si sente ancora un po’e credo sarà uno delle prossime caratteristiche su cui punterà la famosa "mela" lanciando la terza versione del dispositivo.
Esteticamente pulsanti e funzionalità rimangono simili o identiche ad Ipad 1 con leggeri ritocchi.Rispetto al “vecchio” iPad ora troviamo due piccole fotocamere: una frontale e una posteriore. Ahimè su questo Aplle deve ancora migliorare molto in quando la risoluzione è davvero scadente per unos trumento così premium e il nuovo Iphone 4s, ma lo stesso 4, superano abbondantemente Ipad. Va meglio con i video dove la qualità dei filmati in alta definizione è buona.
Il display è ottimo e più luminoso mentre il nuovo speaker, che si trova nella scocca posteriore, è sicuramente migliore e ciò permette di sfruttare al meglio FaceTime, l’app per le videochiamate integrata nell’iPad 2.
La cosa che mi ha piacevolmente colpito se paragonata ad un netbook è la rapidità di accensione che in pochi secondi permette già il reale utilizzo.  Le prestazioni del nuovo iPad 2 sono davvero elevatate  e il processore dual core si fa davvero sentire anche nell’utilizzo giornaliero. Soprattuto la quantità di RAM doppia si fa sentire quando si hanno molte App aperte in background e nel passaggio da una all’altra non ci sono rallenamenti.
La batteria dell’iPad 2, come quella del primo iPad, è davvero stupefacente rispetto agli altri tablet e permette di lavorare per molto tempo senza dover portarsi un alimentatore. Apple dichiara 10 ore di utilizzo che ho testato di persona utilizzando questo tablet nelle sue funzionalità più basic come navigare sul web o leggere mail. 
Ottimo è il sistema audio. Al momento iOS 5 è probabilmente il miglior sistema operativo mobile anche se ci sono state delle picole modifiche che sono state necessarie per fornteggiare alcuni problemi. Il rilascio di alcuni aggiornamenti a IOS5 hanno così permesso di migliorare le problematiche emerse in precedenza (come il non caricarsi da pc).L’interfaccia è semplice ed user friendly e le decine di migliaia di applicazioni disponibili sono una grande risorsa. Con il nuovo I cloud sono stati fatti passi importanti sebbene ci siano ancora dei grandi limiti che non permettono la reale autonomia di questo strumento (un pò come avviene per Iphone). Il dover essere vincolati sempre e solo ad Itunes, così come dover avere la necessità di un pc per pote fare alcune cose rimane ancora un'ostacolo che lo rende nell'idea di molti un "inutile sfizio".
Per chi, come me, lo utilizza nelle sue applicazioni e per navigare sul web o ascoltare musica, va oltre questa definizione.



Concludo dicendo che se uno è dotato di Iphone 4/4s acquistarlo è davvero solo uno sfizio inq uanto le funzionalità sono piuttoste simili e la reale differenza è quasi esclusivamente lo schermo...Io che ho ancora un Iphone 3GS ho ceduto principalmente per questo motivo....
Infine gli accessori originali seppur di grande qualità li reputo ancora un pò cari  per dei prodotti che poco non costano dovrebbero almeno in questo essere un pò più low cost.

Per acquisti e scheda tecnica completa visitate il sito APPLE

mercoledì 23 novembre 2011

I salumi del Frantoio protagonisti di una serata davvero gourmet in una particolare location

Ieri sera ho partecipato ad un evento organizzato di un nuovo brand I salumi del Frantoio che nasce dalla joint venture tra tra due grandi realtà, Grandi Salumifici Italiani, operatore leader in Italia nel mercato della salumeria, e Creta Farm S.A., una delle società più attive in Grecia nel settore alimentare, e che ha dato vita ad una nuova azienda, Frantoio Gentileschi S.p.a.
Caratteristica che distingue la gamma sul mercato è l’innovativo procedimento che permette di sostituire ai grassi animali i preziosi nutrienti dell’olio di oliva extra vergine. Oltre a garantire il gusto tradizionale e autentico dei salumi, è infatti in grado di offrire la qualità di un prodotto sicuro e con un’attenzione al benessere senza rientrare nella categoria di prodotti funzionali. 
Proprio per questa ragione tra gli ospiti della sera che ci hanno accolto , oltre al General manager dell'azienda Evaristo Rota, c'era anche la nutrizionista Samanta Biale, che ci illustrato passo dopo passo, tra una portata e l'altra, le carattersitche di una dieta equilibrata, che non esclude il consumo dei salumi.
Da anni Grandi Salumifici Italiani è attiva nel campo della nutrizione, ascoltando le necessità della comunità scientifica, del consumatore e delle istituzioni. L’azienda si è dedicata alla ricerca di mercato per rispondere alla esigenze dei consumatori, avendo sempre come obiettivo principale il gusto unito a stili di vita sani e con una forte attenzione per la sicurezza alimentare.
Per quanto riguarda la serata per il lancio di un prodotto innovativo che ha come ingrediente principale l'olio, non poteva non essere scelta una location più adeguata:  Frantoi Cultivar Blu, sul Naviglio paevese a Milano.
Il suo proprietario Gino Celletti, nonchè  direttore delle più importanti competizioni internazionali di Analisi sensoriale, ci ha illustrato le particolarità dei numerosi tipi di oli, accompagnadoci in un percorso degustativo originale alla scoperta di un mondo a me abbastanza ignoto fino a ieri; il tutto sempre accompagnato dai prodotti Salumi del Frantoio. La location ha al suo interno due frantoi, diverse sale e una varietà incommensurabile di oli da provare.
Per coloro che volessero andare a cenare in questo ristorante la degustazione "giocando con l'olio" che abbiamo testato noi è offerta gratuitamente a tutti gli ospiti del locale.
Dopo la degustazione abbiamo poi iniziato la vera e propria cena con tutte le portate ovviamente create con la vasta gamma di referenze Salumi del Frantoio, le cui referenze, disponibili in GDO da ottobre 2011, sono: Cotto Rustico, Mortadella, Pollo arrosto, Tacchino arrosto, Würstel di puro suino, Würstel di pollo e tacchino
Ogni portata è stata sempre accompagnata da un saporitissimo olio di una regione e da un vino accuratamente selezionato.
Per gli appassionati di cucina poi, è disponibile sul sito de I salumi del Frantoio un'ampia sezione sulle ricette create in collaborazione con Donna Moderna  e con Gamberorosso, dove vengono eslatati al meglio questi prodotti.
Assolutamente consigliata è stata la mousse di prosciutto che ho provato ieri e che proverò a rifare quanto prima!


Ecco le foto dell'ottimo menu che ci hanno offerto ieri tutto realizzato con i salumi del Frantoio:
Pizza napoletana di sfoglia all'olio con mozzarella e julienne di tacchino arrosto
Foglie d'olivo agli spinaci con julienne di tacchino arrosto e pecorino


busiate (pasta fresca)  alla norma melanzane pollo arrosto e ricotta salata al forno

Tagliata di wurstel di pollo e tacchino in crema di gorgonzola e scaglie di parmigiano croccante

Wurstel di puro suino in panur di pistacchi con mousse di melanzane e salsa al nero d'avola cannella


Sorbetto di limone (con olio monocultivar Bosana)
 

martedì 22 novembre 2011

La mia esperienza con il Caf

Lo scorso venerdì sono andata a svolgere attività di volontariato per il CAF di via Orlando a Milano.
Il CAF è un’Associazione Onlus, fondata nel 1979, come primo  Centro in Italia dedicato all’accoglienza e alla cura di minori vittime di maltrattamento e abuso. In trent’anni di attività ha accolto e curato oltre 800 minori.  È una casa temporanea per quei bambini che hanno subito esperienze talmente gravi e profonde da avere bisogno di trovare un ambiente competente e specializzato dove far decantare le esperienze traumatiche e ritrovare un equilibrio, prima di intraprendere l’ulteriore tappa del rientro in famiglia o dell’inserimento in una famiglia affidataria o adottiva.

Partendo dalla certezza che il contesto ottimale di crescita per un bambino sia la famiglia, il CAF ha sviluppato un modello d’intervento capace di offrire a bambini vittime di gravi traumi fisici e relazionali un rifugio sicuro ed uno spazio capace di contenere le emozioni e le angosce, e ripartire dalla costruzione di nuovi rapporti improntati sulla fiducia e il rispetto; uno spazio che consente anche alle famiglie un percorso di recupero delle principali funzioni genitoriali, approfondendo le motivazioni personali, familiari e sociali che non hanno permesso di offrire cure adeguate e sicurezza ai propri figli.
E la prima cosa che mi ha colpito entrando nel centro è che  hanno saputo ricreare un ambiente domestico caldo e familiare e, soprattutto dall’aspetto gradevole, tale da rendere

Nel centro di accoglienza di via Orlando ci sono 3 comunità Elfi, Gnomi e Folletti. Tutti i bambini cercano di svolgere una vita normale, vengono accompagnati a scuola,in palestra, fanno i compiti, fanno i dolci.
Io mi sono dedicata nella mia mezza giornata a preparare delle torte, anche se la comunità ha una cuoca, Melina, che amorevolmente prepara ogni giorno tranne la domenica pranzi, cene e merende per i bambini.
La domenica per chi volesse è possibile diventare cuoco per un giorno e cucinare per i piccoli. Un piccolo aiuto per un grande gesto.

Per chi volesse aiutare il Caf ci sono diversi metodi non solo economici per info visitate il sito CAF

domenica 20 novembre 2011

Torta all'arancia

Torta all'arancia

Ingredienti per 6 persone
  • 270 grammi di farine
  • 200 grammi di zucchero
  • 120 grammi di burro
  • 30 grammi di pinoli
  • 30 grammi di cedro
  • 3 uova
  • 20 grammi di burro
  • il succo e la scorza di 2 arance
  • 1 bustna di lievito per dolci
  • 4 cucchiai di rum

Preparazione
Sciogliete il lievito in 2 cucchiai d'acqua tipeida. Sbattete le uova. Mescolate in una terrina 250 grammi di farina, lo zucchero, un pizzico di sale, le uova sbattute, 100 grammi di burro, fuso a parte.
Amalgamate il tutto e unitevi la scorza e il succo d'arancia, il cedro candito tagliato a pezzetti, i pinoli, il lievito e il Rum, mescolando fino a ottenere un composto dalla consistenza omogenea.
Imburrate e infarinate una tortiera e versatevi il composto.Mettetela nel forno già caldo a 180 gradi e fate cuocere per circa 30 minuti. Sfornate, lasciate intiepidire la torta e servitela.

Se volete intensificare il gusto di arancia utilizzate al posto del Rum, la stessa quantità di un liquore all'arancia.

venerdì 18 novembre 2011

Torta giorno e notte

Torta giorno e notte
difficoltà media
Cottura circa 55 minuti
Preparazione 30 minuti

Ingredienti
150 gr burro
30 gr cacao in polvere (amaro)
140 gr fecola di patate
100-120 ml latte
1 bustina lievito in polvere
6 uova 1 busta vanillina
220 gr zucchero

Preparazione:

torta giorno e notte

Lavorate il burro sciolto a temperatura ambiente assieme allo zucchero con uno sbattitore o a mano. Aggiungete poi le uova una ad una. Successivamente aggiungete la farina,100 gr di fecola di patate, lievito e vanillina. Mescolate aggiungendo 100 ml latte circa. Dividete i due composti in due contenitori dove in uno aggiungete il cacao e nell'altro 40 gr di fecola e mesolate fino ad avere due compsoti di uguale consistenza. Prendete poi una tortiera (diametro 24) imburrata e infarinata e iniziate a versare alternatamente un pò di un composto e un pò dell'altro fino a creare un mix tra i due colori..infornate a 180 gradi per circa 50 minuti.


Mercatini di natale Italia o estero?

Natale tempo di shopping: i mercatini di Natale sono ormai un appuntamento imperdibile per gli amanti dello shopping e non solo.  Per chi on vuole allontanarsi troppo fino ai paesi del Nord come Danimarca, Norvegia, Svezia è possibile respirare in molti altri posti la "calda" atmosfera di Santa Klaus.
In occasione del periodo natalizio compagnie aeree e agenzie di viaggi propongono ottime offerte per visitare alcuni dei mercatini di Natale più famosi e belli in un solo weekend che sia in aereo o autobus.
Eccone alcuni da non perdere!
Nella città svizzera di Zurigo la Hall della Hauptbahnhof - ovvero la Stazione Centrale - si trasforma in un immenso mercato di Natale, lo Zurcher Christkindlimarkt im ShopVille - Railcity. Oltre 160 casette in legno con il tetto innevato artificialmente formano il mercatino al coperto più grande d'Europa. Nell'area medievale di Zurigo, nella zona detta Niederdolf vicino al municipio, c'è il mercatino più antico della città: il Weihnachtsmarkt in der Altstadt. Nelle Hirschenplatz, Rosenhof e Niederdorfstrasse sono ospitate le 120 casette colme di decorazioni natalizie, maglierie, candele, biglietti augurali e ceramiche fatte a mano.
Un terzo mercatino, il City-Weihnachtsmarkt, si tiene nel centro della città, nel cuore della Bahnhofstrasse. Ha un'atmosfera molto riservata e intima con le sue 12 casette dov'è possibile acquistare candele, oggetti d'artigianato in legno stagno, giocattoli, fragranze, accessori di moda, vin brulè, panpepato, salcicce alla griglia, caldarroste e biscotti.
Il famoso albero di Natale del mercatino della stazione è alto 25 metri ed è illuminato da 5000 pendenti Swarovski. Inoltre subito dopo Natale nel centro di Zurigo iniziano i saldi con affari imperdibili.
A dicembre Norimberga si trasforma in una "città natalizia", al centro della quale c'è il famoso Christkindlesmarkt situato in Hauptplatz, la piazza centrale di Norimberga. Circa 180 bancarelle offrono tutti i tipi di prodotti dell'artigianato della regione e una grande varietà di specialità culinarie. Ogni anno, la bancarella più bella riceve un premio speciale in modo da garantire a tutti i visitatori una festa che trasmetta ancora l'autentica atmosfera natalizia. Ogni anno in questo periodo più di due milioni di persone da tutto il mondo visitano la città. Numerosi spettacoli natalizi per grandi e per bambini rendono queste settimane una vera festa per tutta la famiglia, piena di calore. Viverla in prima persona è un'esperienza emozionante.
Dalla fine di novembre fino al 24 dicembre, intorno al grande albero natalizio di Marienplatz, si svolge il caratteristico Christkindlmarkt di Monaco di Baviera. La sua origine risale al XVI secolo e ancora oggi nelle casette si trovano gli antichi prodotti artigianali, realizzati secondo la tradizione. Canti natalizi, allegria e un profumo di vin brulè creano un'atmosfera incredibilmente suggestiva. Monaco di Baviera vanta anche altri caratteristici e alternativi mercatini di Natale, come quello medievale di Mittelaltermarkt e il Pasinger Christkindlmarkt nella zona ovest della città.
Anche l'Austria non è da meno.
Vienna si tinge di magico per la manifestazione dei mercatini di Natale. Nella piazza del municipio è possibile ammirare l’enorme albero di Natale che ormai è divenuto una tradizione. Il mercatino di Natale austriaco offre la possibilità di acquistare addobbi natalizi e prodotti della gastronomia austriaca. Allargandosi in tutto il perimetro del parco del municipio, la visita al mercatino di Natale si trasforma in un percorso magico, ricco di sorprese.
La città di Innsbruck è una delle piu belle e importanti del Tirolo Austriaco. Ogni anno, lungo le vie del centro viene organizzato il mercatino natalizio nel quale è possibile acquistare prodotti dell’artigianato e della gastronomia, in particolare i dolci. Innsbruck è un piccolo gioiello incastonato tra le Alpi. Se mentre si passeggia per le strade della citta, in mezzo alle bancarelle di decorazioni natalizie, si alzano gli occhi, le montagne bianche di neve si presentano con la loro magnificenza, svettando tra le guglie delle chiese e i tetti acuti di ardesia nera.

Anche la città di Mozart è una delle maggiori mete per gli amanti dei Mercatini dell’Avvento. Salisburgo si anima di stand culinari e di oggettistica di vario tipo. Tutte le piazze della città hanno un loro proprio mercatino e la magia dell’evento viene accompagnata dai numerosi concerti, all’aperto o in ambienti chiusi, organizzati in questo periodo. L’offerta è talmente ampia che c’e solo l’imbarazzo della scelta. I mercatini di Natale hanno qui un sapore particolare, sarà per la storia, sarà per i palazzi magnifici, sarà perché sembra di sentire tra le stradine… le note Mozartiane, qui nato e vissuto, ancora risuonare…

E in Italia?Anche nel nostro paese ci sono innumervoli posti che diventano magici con l'amosfera natalizia.
Il mercatino di Natale di Bolzano è uno dei piu noti d’Italia e dei più visitati dell’area Alpina. Per l’occasione dell’avvento sono molteplici le piazze che si adoperano ad ospitare le bancarelle di oggetti di artigianato e di prodotti della gastronomia locale.

mercatini di natale di Bolzano

Il mercatino di Natale di Bressanone permette di scoprire le meraviglie della tradizione gastronomica e artigianale del Sud Tirolo. Le bancarelle sono tutte in Piazza Duomo. Alle golosità della cucina tradizionale si affiancano gli stand ricchi di idee regalo e oggetti decorativi natalizi di vario tipo e per tutti i gusti.

Il mercatino di Natale di Merano,con i suoi 80 espositori, offre una grande varietà di idee per regali natalizi: addobbi e oggetti in ceramica e in vetro, tessuti tradizionali, statue in legno e pantofole in feltro, giocattoli e pasticceria tipica. Merano e il suo centro storico, vestito a festa per l’occasione, saprà affascinare chiunque. Nelle strade e nei vicoli del centro, splendenti nelle loro decorazioni natalizie, le vetrina sottolineano la solennità della festa. Immergetevi nell’allegra e festosa atmosfera del Natale di Merano!


giovedì 17 novembre 2011

Ill fenomeno degli acquisti di gruppo: occhio all'affare!


Gli acquisti di gruppo sono un ottimo modo per risparmiare, il che non è poca cosa di questi tempi. Ci sono delle regole da osservare per non correre rischi, innanzitutto bisogna prestare grande attenzione alle condizioni d'acquisto. In linea di massima se non è diversamente specificato è sempre possibile esercitare il diritto di recesso. Per i prodotti per i quali non è possibile farlo la cosa è chiaramente specificata.
Un nuovo modello di business elettronico e una fitta rete di venditori, questa è la novità imprenditoriale introdotta solo qualche anno fa da Andrew Manson, un giovane 29enne degli Stati Uniti che sta rivoluzionando il modo di fare commercio. Groupon è tra le 50 più innovative aziende dell'anno.
In Italia, il modello degli sconti in coupon è una realtà di nicchia, già consolidata nel mondo anglosassone, ma che sta crescendo sempre più. Oltre al colosso Groupon, infatti stanno crescendo esponenzialmente anche Groupalia (fratello del colosso dello shopping online Privalia), Let’s bonus e molti altri ancora.
In cosa consistono?
Il primo passo attraverso cui passare è la scelta della propria città di provenienza. In seguito quindi è possibile navigare attraverso le proposte del giorno... Come è possibile che ci sia un prezzo così basso? Semplicemente perché è necessario avere un numero minimo di acquirenti perchè l'acquisto sia valido... per questo si parla di acquisto di gruppo. Se non si raggiunge il numero minimo di prenotazioni (coupon) alla prefissata data di scadenza dell'offerta, l'addebito in carta di credito non viene eseguito e non si ha alcuna transazione.
Se si è interessati ad un'offerta, oltre al prezzo sarà possibile vedere il numero di persone che già hanno acquistato il coupon per il prodotto/offerta e la data di scadenza della stessa. Se avete bisogno di maggiori informazioni potrete leggere le condizioni o contattare direttamente il partner all'email presente nelle condizioni stesse.
Una volta deciso l'acquisto, dovrete procedere a registrarvi al sito e acquistare il coupon. Se al termine dell'offerta online del prodotto per cui avete prenotato il coupon, si sarà raggiunto il numero minimo di acquisti, vi verrà addebitato il costo sulla carta di credito, altrimenti non accadrà nulla ma non avrete il prodotto/offerta. Una volta acquistato e in possesso di coupon si può procedere alla prenotazione del prodotto/servizio comprato contattando direttamente la struttura.
Funziona?
I pareri sono discordanti e sicuramente dipendono molto anche dalla tipologia di servizio/prodotto scelto nonché dal partner che a volte rende impossibile prenotare un appuntamento o trovarlo nel girono/orario desiderato. Altri invece non offrono il reale servizio acquistato e si limitano a trattamenti più basic. Per quando riguarda le offerte di viaggi/soggiorno bisogna fare ancora più attenzione agli aeroporti di partenza, alle condizioni di viaggio e tenere presente che i periodi di alta stagione sono per lo più impossibilei da trovare. Detto ciò con un occhio attento e una disponibilità di periodi illimitata si può trovare l'affare.Questi sono alcuni degli esempi delle  principali problematiche riscontrate da chi, come me, ha provato gli acquisti di gruppo.
Ma per fortuna non sempre va male e quando tutto fila liscio il risparmio è garantito!

Buono shopping a tutti! 







Condividi su Facebook

mercoledì 16 novembre 2011

BERLINO



Magia d'inverno Chi vuole vivere il fascino incomparabile di un 'magico inverno' non può non scegliere Berlino. Forse pochi sanno che la vera tradizione dei mercatini di Natale, sparsi per le diverse capitali d'Europa, è tedesca; e Berlino, capitale della Germania non poteva non proporre il meglio di questa tradizione. Qualora si preferisca un mercatino di Natale contemplativo e magico o uno vivace e frenetico, la città offre una scelta di circa sessanta mercatini. Anche quest'anno il profumo di cannella e chiodi di garofano, le decorazioni fatte a mano, i canti di Natale, biscotti tradizionali e bevande calde, fanno da cornice ai maggiori eventi del Natale, di tipo religioso o commerciale che siano. Lasciatevi catturare dalla magia del Natale tedesco, quella dal fascino nordico, da vivere lungo i grandi viali e le celebri piazze della città, ma anche per le strade secondarie e i piccoli pittoreschi borghi. Berlino è una città dinamica e all’avanguardia, da scoprire giorno dopo giorno,soprattutto in questo periodo dell’anno dove si respira un’atmosfera magica....
Voli diretti dall'Italia con EasyJet, Ryanair e ora anche con Lufthansa.

BASILEA

 
Basilea - crocevia di 3 nazioni, nel cuore dell’Europa  è una città dove storia, cultura e natura si fondono per dare origine ad un luogo ricco di intrattenimenti e di attrazioni in grado di offrire innumerevoli opportunità per interessanti e sempre diversi itinerari. Ecco perché Basilea è la meta giusta dove trascorre un piacevole soggiorno.
La città dispone di un'offerta incomparabile a livello culturale e per il tempo libero. Una serata a teatro o una gita in battello alla scoperta delle antichità romane, Basilea è pronta a regalare tanti momenti indimenticabili.
Basilea (fonte web)
Se in estate fare il bagno nelle limpide acque del Reno è un’esperienza unica non è da meno, a ridosso del Natale, andare in giro tra i mercatini  respirando un’atmosfera magica.
Per gli amanti del divertimento, inoltre, a pochi passi da Basilea - e facilmente raggiungibile dall’aeroporto con un bus-navetta - si trova l’Europa Park, il principale parco divertimenti tedesco ed uno dei maggiori in Europa, secondo per numero di visitatori ed estensione a Disneyland Paris. Al suo interno si trovano più di 100 attrazioni meccaniche, tematiche e acquatiche, suddivise in 13 grandi aree tematiche riproposte nel contesto delle maggiori nazioni europee, 2 specificatamente dedicate ai bambini.
Come raggiungerla:
Voli diretti da Roma con Easyjet e SWISS; treno diretto da Milano stazione centrale

Cialde wafer con crema alla Ricotta Osella

Ingredienti per il wafer:
  • -       5 uova
  • -       250g di farina
  • -       50g zucchero semolato
  • -       1 bustina di lievito
  • -       50g di burro fuso
  • -       250g di latte
  • -       250g di panna
Ricette suggerite da Fattorie osella

Per la crema di ricotta
  • -       2 tuorli
  • -       75g di zucchero
  • -       1 cucchiaio liquore Grand Marnier
  • -       250g di Ricotta Osella fresca
  • -       125g di panna montata
  • -       20g di pinoli
  • -       10g di mandorle sfilettate e tostate
Per completare il piatto: miele d’arancio
Preparazione
Per le cialde di wafer, mescolare i tuorli con lo zucchero, la farina setacciata ed il lievito.
Unire il burro fuso, li latte, la panna e far riposare in frigorifero per 4 ore. Aggiungere infine gli albumi montati a neve ben ferma.                                                                                    Confezionare le cialde con l’apposita macchina. (Altrimenti le cialde già pronte).
Per la crema di Ricotta Osella montare a bagnomaria i tuorli con lo zucchero ed il Grand Marnier. Passare al setaccio la Ricotta Osella ed incorporarla allo zabaione; aggiungere i pinoli, le mandorle e per ultima la panna montata.
Dividere la cialda in due rettangoli e farcire con la crema di Ricotta Osella ed un tocco di miele d’arancio.

martedì 15 novembre 2011

Tortini di tonno e insalata



Tortini di tonno e insalata
ingredienti:
  • 80 g di Philadelphia Classico in panetto
  • 160 g di  tonno al naturale sgocciolato
  • 1 pomodoro
  • 1 cipollotto
  • 100 g insalata romana
  • 50 g di yogurt magro
  • 100 g di  avocado
  • 1 mazzetto di  origano fresco
  • 2 cucchiai di  olio
  • sale
  • pepe
Preparazione
1.
Sbriciolate il tonno in una terrina; unite il pomodoro tagliato a dadini e il cipollotto tritato.
2.
Lavorate Philadelphia con lo yogurt, sale e pepe, quindi versatelo sul tonno e mescolate. Tagliate l’insalata a julienne, conditela con sale e olio.

3.Aiutandovi con un anello metallico distribuite l’insalata e il tonno nei piatti; decorate con qualche fettina di avocado e foglioline di origano. 

lunedì 14 novembre 2011

Il progetto "C'è Tort@ per Te" di Valle' Italia sostiene la campagna Nastro Rosa della LILT

"C'è tort@ per te. Il gusto soffice del web" - a cura di Vallé - è il titolo di un libro di ricette per preparare torte prelibate. Si tratta infatti del primo ricettario di dolci realizzato interamente dalle più famose blogger di cucina italiane e tutto il ricavato delle vendite andrà alla LILT - oltre a una sovvenzione iniziale di 20.000 euro da parte di Valle' Italia - per sostenere la Campagna Nastro Rosa per la prevenzione del tumore al seno della LILT. “Fai la differenza! Sostieni la prevenzione” recita infatti la fascetta tutta rosa del libro.
Il libro di Vallè
Potremo così essere tutti un po’ golosi senza sentirci in colpa. Anzi!
Per chi abita vicino a Roma ricordiamo che il ricettario sarà presentato giovedì 17 novembre alle ore 18.00 presso la Libreria Feltrinelli di via del Babuino, 39.
A Milano sarà presentato il 18 novembre, sempre alle ore 18.00, presso Lefel-Feltrinelli in Corso XXII Marzo, 4.

Essere sempre al fianco delle donne, offrendo prodotti che abbinano gusto e qualità, che facilitano il lavoro ai fornelli e che aiutano anche nella ricerca del benessere. E' questa la filosofia di Valle' Italia ed è in questo contesto che si inserisce il nuovo progetto di charity dell'azienda: il sostegno alla Campagna Nastro Rosa con cui la Lega Italiana per la Lotta conto i Tumore (LILT) sensibilizza le donne alla prevenzione del tumore al seno, mettendo loro a disposizione visite gratuite per la diagnosi precoce.

Considerando sia l’etica aziendale sia la tipologia di target, per individuare la charity da sostenere,
Valle’ ha preso in considerazione dei precisi prerequisiti.

Sostenendo la LILT, Valle' Italia conferma la sua attenzione per il mondo femminile e la sua
missione di marca amica delle donne. Da sempre, infatti, Valle' è un'alleata sia per il benessere che
in cucina.

Una Ducati hi-tech è la moto più bella dell'Eicma 2011

La Ducati 1199 Panigale è la moto più bella dell'Eicma 2011, la fiera del ciclo e motociclo di Milano. Lo hanno decretato oltre 13.800 appassionati che hanno partecipato al concorso indetto dalla rivista italiana "Motociclismo" che ha effettuato un sondaggio tra i visitatori attraverso una scheda da compilare direttamente in fiera. La nuova 1199 Panigale ha vinto il sondaggio aggiudicandosi con il 53,4% dei voti seguita dalla Mv Agusta F3 (17% dei voti) e la Husqvarna Nuda 900R (3%).
Dal punto di vist a tecnico la 1199 Panigale combina la soluzione telaistica monoscocca con il nuovo motore, il bicilindrico a L "Superquadro", e con l'elettronica di derivazione racing. La somma di tutte queste peculiarità tecniche ha creato il bilindro Superquadro, caratteristiche che, insieme, consentono di raggiungere un'impressionante potenza di 195CV per 164kg di peso a secco. Cifre futuristiche offerte da una fuoriclasse tutta italiana, la nuova regina di tutte le Superbike. Nata per la pista, educata alla strada, la nuova 1199 Panigale rappresenta una vera 'rivoluzione' della specie, destinata a influenzare l'intero segmento delle sportive. Alla base degli incredibili risultati ottenuti da Ducati con la 1199 Panigale ci sono il rapporto potenza/peso e il rapporto coppia/peso mai raggiunte per una moto di produzione. Caratterizzata da un design unico e in grado di emozionare anche solo guardandola, questa nuova Ducati sarà prodotta nelle versioni 1199 Panigale, 1199 Panigale S e 1199 Panigale S Tricolore. La moto sarà disponibile presso i concessionari Ducati dai primi mesi 2012, ad un prezzo, chiavi in mano, a partire da 19.190 euro. Condividi su Facebook

giovedì 10 novembre 2011

I campioni d’Italia bevono Levissima


Levissima, Gruppo Sanpellegrino, e AC Milan riconfermano la loro partnership per la stagione calcistica che si è da poco aperta. L’acqua minerale altissima e purissima, in qualità di Fornitore Ufficiale, affiancherà infatti i campioni rossoneri in tutte le gare nazionali e internazionali giocate dalla squadra in casa, a San Siro.
L’accordo con la società A.C. Milan sottolinea la passione che un marchio come Levissima manifesta da sempre per lo sport e il benessere, valori che si riflettono anche nelle caratteristiche e nella purezza della sua acqua di alta montagna.
Per tutto il periodo di partnership, Levissima disseterà i campioni rossoneri con la fornitura di acqua sia durante le gare di campionato, Coppa Italia e Uefa Champions League, sia durante gli allenamenti presso il centro sportivo di Milanello. Inoltre, Levissima sarà presente durante le partite in casa della squadra con banner pubblicitari a bordo campo dedicati a LaLitro, l’ultima arrivata in casa Levissima: la bottiglia realizzata con il 25% di plastica riciclata.
 “Siamo particolarmente orgogliosi di essere nuovamente Official Partner di una squadra così importante a livello mondiale come l’AC Milan” - commenta Paolo Caporossi, Direttore Mktg della Business Unit Italia di Sanpellegrino  – “Come azienda crediamo fermamente nel valore dello sport quale aggregatore e veicolo di grandi valori soprattutto per il mondo dei giovani”.
La partnership con AC Milan sottolinea così ancora una volta l’importanza che Levissima assegna al valore dello sport: un messaggio per tutti, a partire dalle giovani generazioni, per condurre uno stile di vita salutare, una dieta sana ed equilibrata, in cui proprio l’acqua minerale rappresenta un elemento fondamentale.


Condividi su Facebook